Nella sua semplicità espressiva, questa parola siciliana riassume alla perfezione l’essenza del Cerasuola di Vittoria: è lo sbocciare  di un fiore, l’esaltazione di effluvi forti e coinvolgenti. Dopo aver riposato per un anno in acciaio inox ed essersi affinato nell’arco di un anno in bottiglia, questo vino costituito per il 60% da Nero d’Avola e per il 40% da Frappato, fiorisce in un seducente e acceso rosso ciliegia. Morbido e rotondo, ti avvolge in eleganti e gradevoli aromi fruttati e floreali. È l’ideale per accompagnare carni rosse elaborate, arrosti, stufati ed anche formaggi stagionati e semistagionati. Per assaporarne al meglio il gusto , servirlo a 16/18 °C.

Scjurì

Cerasuolo di Vittoria DOCG

Sicilia DOCG

Zona di produzione: Licodia Eubea.

Uve: 60% Nero d’Avola, 40% Frappato.

Coltivazione: controspalliera, cordone speronato.

Vendemmia: 3? decade di Settembre.

Acidità: 5,20. Ph: 3,30.

Vinificazione: diraspapigiatura seguita da 10 giorni di permanenza sulle bucce; successivamente svinatura malolattica in vasca in acciaio inox.

Alcool: 13,5%

Colore: Rosso rubino brillante

Profumo: Intenso, fragrante, fresco, piccoli frutti rossi e note floreali

Sapore: Rotondo, morbido, piacevolmente sapido e armonico

Capacità di invecchiamento: 3/5 anni

Gradazione alcolica: 13,5

Credits: copystudio.it